Caricamento contenuti del carello...
Vedi Carrello Checkout
Subtotale carrello:

Se la leggenda più antica decantava miele e ambrosia come il cibo degli dei ora anche la pastaa conquista l’Olimpo del piacere immortale. Dall’Oriente all’Occidente i nuovi Paccherini Rustichella d’Abruzzo sono espressione dell’excursus storico di popoli e dei preziosi benefici della frutta. All’ananas, alla pesca e albicocca, al melograno e al kiwi, i Paccherini sono la novità da portare sulle tavole più esclusive. Adatti per essere abbinati con pesce o carne stimoleranno l’estro creativo degli Chef più ambiziosi. Un tripudio di colori animerà ogni ricetta ed esalterà le proprietà nutritive dei frutti selezionati. Rustichella d’Abruzzo ha racchiuso tutto l’aroma della frutta più prelibata nella pasta di semola di grano duro, per un pasto ricercato ma dal basso apporto calorico. I Paccherini diventano lo scrigno prediletto per preservare tutto il profumo e rilasciarlo al solo assaggio. Anche l’elegante box di presentazione è un tuffo tra sapori e colori: per ogni paccherino la tonalità del frutto corrispondente. Il binomio è vincente e ben rende la ricerca di innovazione sposata da Rustichella. Dalle essenze più estive della pesca e dell’ananas al color smeraldo del kiwi, i Paccherini incontrano anche l’agro-dolce del melograno. Anche chi ama le delicate virtù dei frutti rossi non resterà a bocca asciutta. Per loro Rustichella d’Abruzzo propone i Paccherini ai Frutti Rossi, garanzia di gusto e tipicità. Con una pasta che offre in una sola soluzione carboidrati e frutta anche i buongustai più estremi saranno provocati e soddisfatti.

Visualizzazione di tutti i 7 risultati

  • Paccherini ai Frutti di Bosco 250 g

    Rustichella d’Abruzzo ha introdotto di recente una novità esclusiva tra le proprie referenze, i Paccherini ai Frutti di Bosco, un formato ideato per venire incontro al desiderio di Chef e Ristoranti di creare ricette creative e innovative. Prodotti da Rustichella d’Abruzzo con un mix di semola di grano duro 100% italiano e il 35% di Purea fresca di Frutti di Bosco (Mirtillo 12%, Ribes 11,5% e Lampone 11,5%), i Paccherini vengono trafilati al bronzo ed essiccati lentamente a bassa temperatura, così da preservarne profumo e qualità. La ricetta dello Chef stellato William Zonfa, vede i Paccherini ai Frutti di Bosco accompagnati da un distillato di funghi porcini, una insalatina di asparagi, una crema di zafferano D.O.P. de L’Aquila e una ricottina affumicata al ginepro. Per coloro che amano i sapori di mare, consigliamo l’abbinamento con seppie arrosto, prezzemolo e Olio Extra Vergine INTOSSO PrimoGrano Rustichella d’Abruzzo. Tempo di cottura: 13 – 15 minuti.

    4.70 

    Vedi Prodotto
  • Paccherini al Kiwi 250 g

    La storia del Kiwi nasce in Cina più di 700 anni fa, dove già alla corte del Gran Khan era apprezzato per il gusto delizioso e la polpa color smeraldo. Il resto del mondo cominciò a conoscerlo solo nell’800, quando un collezionista della Società Britannica Reale d’Orticultura ne spedì in patria alcuni frutti e semi. In Italia arriva negli anni 70, e ad oggi, grazie al suo clima ed alla passione dei suoi agricoltori, ne è il secondo produttore mondiale. Tempo di cottura: 13 – 15 minuti.

    4.70 

    Vedi Prodotto
  • Paccherini al bergamotto 250 g

    Le origini del bergamotto sono incerte e avvolte in un alone di mistero. La leggenda narra che la pianta sia stata importata da Cristoforo Colombo dalle isole Canarie, giungendo a Reggio Calabria dalla città spagnola di Berga da cui il suo nome. La prima piantagione di bergamotto fu opera, nel 1750, del proprietario Nicola Parisi lungo la costa dei Giunchi. Armoniosa e gradevole la sua essenza è utilizzato come antidepressivo e antiossidante. Tempo di cottura: 13 – 15 minuti.

    4.70 

    Vedi Prodotto
  • Paccherini al melograno 250 g

    “Punica granatum”, originario dell’Asia Minore (Persia ed Afghanistan) il melograno e i suoi frutti giunsero in Europa grazie ai mercanti Fenici. Il nome deriva da “mela” perché ne ricorda la forma e il colore e “grana” per la consistenza interna dei semi, molto simili al mais. Protagonista di innumerevoli storie e leggende, nel mondo greco questa pianta era sacra a Giunone e Venere. Nell’antica Roma le spose intrecciavano tra i capelli rami di melograno, simbolo di fertilità e ricchezza. Massimo splendore nell’arte e nella cultura, si ha nel Rinascimento, soggetto presente nelle opere del Caravaggio e frutto impiegato per rendere unici i piatti dei banchetti Italiani ed Europei. Tempo di cottura: 13 – 15 minuti.

    4.70 

    Vedi Prodotto
  • Paccherini alla fragola 250 g

    Per la sua forma e il suo colore la fragola è da sempre considerata il frutto dell’amore. Già nota agli antichi Romani che la consumavano in occasione delle feste in onore di Adone. Secondo il mito, infatti, le lacrime della dea Venere cadute sulla terra dopo la sua morte avrebbero dato origine alle piantine di fragole. Dal sapore dolce e profumo intenso le fragole sono un concentrato di proprietà benefiche e curative. Tempo di cottura: 13 – 15 minuti.

    4.70 

    Vedi Prodotto
  • Paccherini all’ananas 250 g

    Originario del Sud America, gli Indios lo chiamavano ANANA dalla parola NANA profumo, da i Conquistadores era chiamato PIGNA DELLE INDIE o PIGNA REALE. Simbolo di accoglienza e ospitalità, l’Ananas racchiude all’interno della sua corazza un cuore di squisita dolcezza. La buona quantità di costituenti naturali e vitamine, fanno dell’Ananas un frutto salutare. Tempo di cottura: 13 – 15 minuti.

    4.70 

    Vedi Prodotto
  • Paccherini pesca e albicocca 250 g

    Frutti estivi per eccellenza, pare fossero apprezzati già quattromila anni fà dagli imperatori cinesi. Provenienti dall’Asia Centrale, arrivano sulle rive del Mediterraneo dopo le conquiste di Alessandro Magno. In Egitto erano frutti sacri ad Arpocrate, dio del silenzio e dell'infanzia, tanto che ancora oggi le guance dei bambini vengono paragonate a questi frutti, per la loro morbidezza vellutata. Dopo un periodo d’oblio, gli Arabi ne reintrodussero la coltivazione, non solo per finalità gastronomiche ma anche per scopi farmacologici. Grazie alla loro bellezza e colorazione, questi frutti sono stata spesso raffigurata in pittura, come da Caravaggio, Renoir, Arcimboldo e Monet. Tempo di cottura: 13 – 15 minuti.

    4.70 

    Vedi Prodotto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi