Ingredienti per 4 persone:
250 g di Paccherini al Kiwi Rustichella d’Abruzzo
480 g di branzino
200 g di Parmigiano reggiano da grattugiare
500 g di latte intero
50 g di Farina 00
50 g di burro
1/4 di verza
1 limone bio
1 mazzetto di menta
olio extravergine d’oliva Rustichella d’Abruzzo
sale
pepe nero

Preparazione:
Tagliate il pesce a dadini con un coltello affilato, ponetelo in una ciotola e conditelo con l’olio, il succo di limone, sale, pepe e un cucchiaino di menta tritata. Lasciate riposare in frigo per 2 ore. Preparate ora la vellutata prendendo un tegame dai bordi alti in cui fate scaldare il latte. Poi in un altro tegame fate sciogliere a fuoco dolce il burro. Una volta sciolto aggiungete la farina a pioggia. Mescolate con una frusta per amalgamare. Aggiungete il latte scaldato in precedenza poco alla volta e continuate a mescolare a fuoco basso. Quando il composto si sarà addensato, togliete il pentolino dal fuoco e unite il Parmigiano reggiano grattugiato e poco alla volta, amalgamandolo il composto. Prendete la verza, lavatela e togliete il gambo duro centrale. Riducetela a listarelle e posizionatela sulla teglia da forno. Irroratele con un filo d’olio, il sale e il pepe nero e infornate per 5 minuti a 180 gradi. Quando sono belle croccanti rimuovete dal forno e salate. Intanto in acqua bollente salata cuocete i paccherini. Scolate e riempiteli con il pesce. Impiattate cominciando dalla vellutata, aggiungete un filo d’olio e procedete disponendo i paccherini in posizione verticale. Infine completate con le chips di verza.